Logo

Social Login

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook
Prenota Ora
Logo Borgo tre Rose

Quali spettacoli vedere al Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano


14 Luglio 2017

Luglio, a Montepulciano, è il mese del festival Cantiere Internazionale d’Arte, nato nel 1976 da un’idea di Hans Werner Henze e dedicato alla diffusione della cultura musicale (opera lirica, musica sinfonica e da camera), senza trascurare l’interazione con altre forme d’arte come la prosa, la danza, le performance, le arti visive e multimediali.

Gli spettacoli in scena sono di frequente prime esecuzioni nazionali di celebri autori contemporanei, e si svolgono sia al celebre Teatro Poliziano, sia nelle piazze, nei vicoli, nelle chiese e nei luoghi più incantevoli di Montepulciano e dei borghi nei dintorni.
La 42ª edizione inizia il 14 luglio e termina il 30, sono in programma 61 appuntamenti che spaziano fra concerti di musica classica, opera lirica, spettacoli di danza, concerti sinfonici e molto altro.

Poiché gli eventi sono numerosi, vi proponiamo una selezione per invogliarvi a scoprire il festival che ha reso ancora più saldo il legame fra l’arte in tutte le sue espressioni e la città di Montepulciano, un occasione per celebrare la bellezza senza tempo di questo borgo.

Quali spettacoli vedere al Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano

Credits: www.sienafree.it

Contemplazione ed estasi, spettacoli esclusivi a Montepulciano e dintorni

Anzitutto ricordiamo che il festival si svolge nelle località più caratteristiche di questa zona della Toscana, perciò è anche un valido pretesto per visitare luoghi come Cetona, Chianciano Terme, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda, che ospitano numerosi spettacoli proprio come Montepulciano.
La direzione artistica è di Roland Böer, il quale è coadiuvato dal coordinamento artistico di Giovanni Oliva.

Il debutto è affidato a “Il mondo alla rovescia”, opera di Antonio Salieri, messa in scena dalla regista Matelda Cappelletti (potrete assistere allo spettacolo il 14, 15 e 16 luglio): l’Orchestra Poliziana e Corale Poliziana eseguiranno le musiche sotto la direzione di Roland Böer.

Da segnare in calendario anche “Bernarda Alba”, musical di Michael John LaChiusa ispirato a García Lorca, in programma il 21 luglio al Teatro Poliziano, prodotto in collaborazione con la Bernstein School of Musical Theater di Bologna, la performance “Le sette ultime parole di Cristo sulla Croce”, ideata dai registi francesi Clarac e Deloeuil, che consiste in un originale connubio fra video, recitazione teatrale e musica (nello specifico, il quartetto d’archi di Franz Joseph Haydn), prevista il 25, 26 e 27 luglio.

La mostra “Canti di Colore”, che inaugura sabato 15 luglio alla Fortezza e sarà visitabile fino al 15 settembre, è la prima esibizione pubblica dei dipinti di Hans Werner Henze, ideatore del Cantiere d’Arte, che ha creato più di 90 opere di varie dimensioni.
In Piazza Grande saranno in scena il 28 luglio due balletti, un confronto fra una creazione nuova e un classico senza tempo: “Nero Giallo Bianco” è un balletto con musiche realizzate al computer da Davide Vannuccini, ispirato alle fasi della ritualità sciamanica e coreografato da Maria Stella Poggioni; “Le sacre du Printemps” è il capolavoro di Igor Stravinskij, in questa occasione con le coreografie di Silvia Autorino e Giulia Bean e le musiche eseguite dal Duo Pianistico Firenze (Sara Bartolucci e Rodolfo Alessandrini).

Pianoforti

Credits: www.operaclick.com

Consigliamo inoltre di non perdere il concerto del 22 luglio in Piazza Grande a mezzanotte, “Amazing”, nel quale Fabrizio Festa e il MaterElettrica Ensemble rivisiteranno le canzoni di Carlos Santana, Antonio Carlos Jobim, Prince, Michael Jackson e George Michael.

Il 26 luglio lo scenario evocativo del Tempio di San Biagio ospiterà il Concerto per violoncello e orchestra in do maggiore di Mozart eseguito da Justus Grimm, la Sinfonia Concertante per violino, viola e orchestra con Jörg Winkler e ancora l’attualità compositiva di Detlev Glanert con “Weites Land”, per chiudere con le Variazioni su un tema di Haydn di Brahms.

Il Concerto di Chiusura, il 30 luglio alle 21:30, vedrà tre direttori alternarsi, Harish Shankar che guida “Contemplazione” di Alfredo Catalani, Marco Angius che dirige “L’Ascension” di Olivier Messiaen, Roland Böer si confronta con il “Poema dell’estasi” di Skrjabin e il “Bolero” di Ravel.

Gli spettacoli del Cantiere Internazionale d’Arte sono una preziosa occasione per trascorrere una lunga vacanza a Montepulciano e ammirare i posti più suggestivi dei dintorni da una prospettiva differente.

Spettacolo teatrale a Montepulciano

Credits immagine di anteprima Teatro Poliziano: valdichianaliving.it/wp-content/uploads/2016/09/Teatro-Poliziano-.jpg

Newsletter

Iscriviti subito per ricevere tutte le ultime novità, le nostre promozioni esclusive e un coupon sconto del 10%!