Logo

Social Login

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook
Prenota Ora
Logo Borgo tre Rose

Pici senesi, pasta tipica da assaggiare in Val di Chiana


25 settembre 2017

In una ipotetica classifica delle specialità gastronomiche più rappresentative della Toscana, i pici sarebbero sul podio, perché questo tipo di pasta ha le caratteristiche distintive della cucina di questa regione, apprezzata in tutto il mondo.

Anzitutto si tratta di un piatto della tradizione contadina, le cui origini, tuttavia, sono ancora più antiche: a quanto pare, gli etruschi erano soliti cucinare un tipo di pasta simile ai pici, come raffigurato su un monumento funerario del V secolo a.C. nella Tomba dei Leopardi di Tarquinia.

Per invogliarvi a provare questa prelibatezza, vi diamo qualche informazione in più rispetto al post Le Specialità della Val Di Chiana da Assaggiare Assolutamente, inoltre a Montepulciano e dintorni potrete provare tante varietà di pici, naturalmente fatti a mano!

Cosa sono i pici e perché si chiamano così

Pici csenesi on ragù

Credits: By Luca Nebuloni from Milan, Italy (Pici with sausage) [CC BY 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons

Il nome pici non ha un’origine certa ma la forma è molto riconoscibile: si tratta di un tipo di pasta simile agli spaghetti ma più larghi, fatti soltanto con farina e acqua.
Sono diffusi in particolare nella provincia di Siena e il nome potrebbe avere a che fare con il verbo “appiciare”, termine che nel gergo toscano significa lavorare la pasta a mano tirandola e allungandola.

Un’altra ipotesi sul nome riguarda Marco Gavio Apicio, il quale era uno dei più famosi gastronomi dell’antichità, autore del libro di ricette De re Coquinaria, potrebbe essere stato fra i primi a diffondere la ricetta dei pici.
Alcuni sostengono che la parola “pici” deriverebbe da San Felice in Pincis vicino Castelnuovo, in provincia di Siena, oppure potrebbe esserci una similitudine con l’abete Pigelleto, tipico della riserva naturale del Monte Amiata, poiché è bianco e dalla forma stretta e allungata.

Quale che sia l’origine, i pici sono un tipo di pasta perfetta con diversi tipi di condimento, ad esempio con ragù ma anche in bianco, con un po’ di olio o con un trito di cipolla e sale.

Pici all’aglione, la specialità per eccellenza

Se avete voglia di saperne di più sui pici, oltre ad assaggiarli nel nostro ristorante o nei dintorni, suggeriamo di fare tappa a Celle Sul Rigo, frazione di San Casciano dei Bagni, dove la tradizione dei pici è particolarmente radicata.

Una ricetta da conoscere assolutamente è quella dei pici all’aglione, poiché solo da queste parti potete trovare questo tipo di aglio, dal sapore più delicato rispetto a quello normale, caratterizzato dalle grosse dimensioni e oggi molto raro e difficile da trovare.

I pici all’aglione si cucinano con della salsa di pomodoro, sale, un po’ di vino bianco e 4 o 5 spicchi di aglione (per 4 persone), una ricetta tanto semplice quanto unica, per via della qualità. degli ingredienti.

A Montepulciano è molto comune la variante dei pici alle briciole, preparata con briciole di pane toscano soffritte in olio di oliva, ad ogni modo siamo convinti che qualsiasi piatto a base di pici soddisferà anche i palati più esigenti, perciò cosa aspettate a provarli?

La tradizione gastronomica toscana merita di essere apprezzata in tutte le sue sfumature, qualsiasi stagione sceglierete per la vostra vacanza.

Pici senesi, pasta tipica da assaggiare in Val di Chiana

Credits: Luca Nebuloni https://flic.kr/p/LZ2SeC

Foto di anteprima Credits: Di Luca Nebuloni from Milan, Italy (Pici with ragù) [CC BY 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], attraverso Wikimedia Commons


Facebook

Newsletter

Iscriviti subito per ricevere tutte le ultime novità, le nostre promozioni esclusive e un coupon sconto del 10%!