Logo

Social Login

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook
Prenota Ora
Logo Borgo tre Rose

Quali sono i dolci di Natale da assaggiare a Montepulciano?


30 novembre 2017

In questo periodo di fine autunno, i profumi e gli aromi che si diffondono nelle strade dei borghi toscani, vicino ai forni e alle pasticcerie, ci avvisano che sta arrivando il Natale: gli ingredienti tipici della tradizione, in particolare nella provincia di Siena, sono miele, noci, nocciole, fichi secchi, mandorle bianche pregiate, spezie, zucchero vanigliato, zucchero a velo e frutti canditi.

Per invogliarvi a trascorrere un soggiorno a Montepulciano, vi suggeriamo alcuni dolci tipici della zona, ottimi per le feste natalizie ma anche in altri momenti dell’anno.

Poiché i dolci di Natale più noti sono il Panforte, che per molti versi è un simbolo di Siena, i Ricciarelli, diffusi son dal Quattrocento, e i Cavallucci, biscotti da inzuppare nel Vin Santo, vi parleremo di altre specialità che vale la pena gustare al ristorante o in pasticceria.

Castagnaccio

Quali sono i dolci di Natale da assaggiare a Montepulciano?

Castagnaccio credits: www.toscanaricette.com

Sapevate che nel XVI secolo i contadini preparavano il castagnaccio, dolce tipico autunnale simbolo di una cucina povera ma nutriente?

Più tardi, intorno al 1800, questo dolce, fatto con farina di castagne, è stato arricchito con uvetta e pinoli; il castagnaccio è una specialità diffusa soprattutto in Val di Chiana ed è semplice da preparare anche in casa.

Tuttavia, provate il castagnaccio durante il prossimo soggiorno a Montepulciano, magari durante le vacanze di Natale, sarà un modo delizioso di dare l’arrivederci all’autunno.

Ciaccia dei Santi

Ciaccia dei Santi

Un dolce tipico della provincia senese è la Ciaccia dei Santi, chiamato anche Pan co’ Santi e legato alla ricorrenza del 1° Novembre: si tratta di un dolce rustico fatto con pane farcito con le noci, l’uvetta e con una dose di pepe nero. Il contrasto fra salato e dolce lo rende una specialità ricercata fra chi desidera assaggiare qualcosa di diverso dal solito.

Secondo alcuni studiosi, la Ciaccia dei Santi sarebbe stata inventata dalla Nobile Contrada del Nicchio a Siena.

Pan co santi

Pan de Santi Credits: http://www.intoscana.it/shared/visittuscany/immagini/attivita/Pan-dei-Santi-1.jpg

Copate

Quali sono i dolci di Natale da assaggiare a Montepulciano?

Copate Credits: www.visittuscany.com/it/idee/5-dolci-originali-della-Toscana/

Rispetto ad altri dessert ben più famosi, le copate non sono semplici da trovare ma si tratta di un tipo di dolce dalle origini molto antiche.

Il nome, infatti, proviene dall’arabo “qubbiat” (mandorlato), è un dolce di origine medievale di forma rotonda, fatto con due foglie d’ostia e un impasto di miele, albumi, frutta secca e mandorle, e successivamente, nel Settecento fu aggiunto anche il cacao come ingrediente.

Questo dessert si prepara di solito a Natale, un ottimo pretesto per provare le copate assieme ad altre prelibatezze tradizionali del territorio senese.

Crostata di Sucine

Crostata di Susine

Crostata di Susine Credits: Irma https://flic.kr/p/8oe3nH

Con l’arrivo del freddo è tempo di crostate: le susine sono chiamate da queste parti “sucine” e sono l’ingrediente principale di una crostata perfetta per addolcire l’inverno!

La confettura di susine si sposa in modo impeccabile alla pasta frolla, grazie all’unione fra l’asprezza delle susine e il sapore dolce della pasta frolla.

Questi sono solo alcuni esempi della tradizione gastronomica locale, un trionfo di sapori che è lecito celebrare assieme agli altri capolavori che hanno reso famosa Montepulciano e i dintorni.


Facebook

Newsletter

Iscriviti subito per ricevere tutte le ultime novità, le nostre promozioni esclusive e un coupon sconto del 10%!