Logo

Social Login

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook
Prenota Ora
Logo Borgo tre Rose

Montefollonico, itinerario vicino Montepulciano


30 Settembre 2020

Il viaggiatore curioso e desideroso di approfondire la conoscenza delle meraviglie della Toscana ama esplorare i borghi, per questo abbiamo pensato a un itinerario da seguire vicino Montepulciano, partendo dal nostro hotel per scoprire una meta situata al confine tra la Val di Chiana e la Val d’Orcia.

Montefollonico si trova sulla cima di un colle ed è molto vicino a Torrita di Siena e si arriva in soli 15 minuti in auto da Montepulciano; il borgo in pietra vanta la Bandiera Arancione, un marchio di qualità turistica e ambientale conferito dal Touring Club Italiano.

Questo merito, peraltro condiviso con Montepulciano, deriva dall’ottima conservazione del centro storico, che si distingue per le strette vie e i palazzi di epoca medievale.

Le origini di Montefollonico

Montefollonico, itinerario vicino Montepulciano

Le origini del borgo sono antichissime, da quanto testimoniano gli utensili litici rinvenuti in località “Il Tondo” (attualmente parco pubblico e così chiamato perché consiste in un bosco di cipressi e lecci disposti in maniera circolare) e le tracce delle civiltà etrusca e romana.

Montefollonico iniziò a svilupparsi tra il XII e il XIII secolo, con la fondazione della pieve di San Leonardo da parte dei monaci cistercensi, in seguito divenne un borgo fortificato della Repubblica senese.

Perché si chiama Montefollonico?

Il nome deriva dal latino fullones (parola che indica le persone che lavoravano i panni di lana), infatti i monaci si dedicavano alla follatura della lana, ovvero un procedimento con il quale i panni erano sottoposti a colpi di pesanti mazze mosse da mulini ad acqua e, per via di questa tradizione, il nome è rimasto al borgo.

Montefollonico è attorniato da mura, che conservano ancora alcune torri cilindriche e la torre del Cassero, risalente all 1277.

Sono ancora visibili, inoltre le tre porte (porta a Follonica, porta del Triano e porta del Pianello), che danno accesso al centro storico.

Camminando tra le vie strette e le case basse, si raggiunge il Palazzo Pretorio, con la torre campanaria e accanto un pozzo in marmo del Seicento. Poco lontana, la romanica pieve di San Leonardo, risalente al XII secolo, con un notevole portale ad arco a tutto sesto con colonnine e capitelli scolpiti.

Sono visibili i resti del monastero di Santa Maria oggi ridotto a rudere, che è databile intorno al 1170 e che fu un importantissimo luogo di culto, purtroppo situato in una zona dove nel Medioevo avvenivano spesso scontri bellici.

Oggi questi resti sono noti anche con il nome di “conventaccio”.

conventaccio Montefollonico

Credits: Edisonblus / CC BY-SA (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)

Le specialità di Montefollonico

Chiesa di san Lorenzo Montefollonico

Credits chiesa di San Lorenzo: Lforzini / CC BY-SA (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)

Non tutti sanno che Montefollonico è noto anche con il nome di “Borgo del Vin Santo”, il celebre vino liquoroso toscano che si abbina ai cantucci. La produzione del Vin Santo a Montefollonico non è limitata soltanto agli imprenditori agricoli, ma anche a tanti artigiani amatoriali che hanno ereditato le tecniche tradizionali e tuttora producono il vino liquoroso nelle loro cantine.

Abitualmente questa tradizione si celebra l’8 dicembre con la manifestazione “Lo gradireste un goccio di Vin Santo?”, durante la quale è possibile visitare le antiche cantine, aperte per l’occasione.

Non mancate di fare tappa a Montefollonico durante un soggiorno a Montepulciano, anche i piccoli borghi meritano di essere esplorati dai viaggiatori innamorati della Toscana.

Montefollonico borgo del Vin santo


Facebook

Newsletter

Iscriviti subito per ricevere tutte le ultime novità, le nostre promozioni esclusive e un coupon sconto del 10%!