Logo

Social Login

Collegati per aver accesso ad offerte esclusive e sconti da urlo!

Facebook
Prenota Ora
Logo Borgo tre Rose

Storia della Contrada di Voltaia


15 Novembre 2019

Con i suoi spingitori vestiti nei colori ufficiali rosso e nero, Voltaia è stata la contrada a tagliare per prima il traguardo ed aggiudicarsi l’edizione del Bravio delle Botti del 2019. Poco distante da Cagnano, di cui vi abbiamo già parlato, questa contrada è uno dei tanti scorci di Montepulciano in cui riscoprire tutta la bellezza e la tradizione di questo antico borgo.

Le origini della Contrada di Voltaia

Corteo Storico Montepulciano

Credits: www.facebook.com/bravio.montepulciano/photos

Compresa all’interno della seconda cerchia di mura – costruite nel 1157 per volere di Papa Adriano IV – delle tre erette nel tempo a difesa di Montepulciano, la Contrada di Voltaia si estende fino alla Porta della Cavina, arco sovrastante la via di Gracciano che più in là incrocia il Pulcinella di Montepulciano.

Questo sobborgo, una volta incluso nella cinta muraria di Montepulciano, si riempì presto di botteghe artigiane e abitazioni, di cui si possono rinvenite ancora oggi le tracce di origine medievale inglobate negli edifici della contrada. Voltaia divenne, infatti, una delle aree più popolose della città proprio grazie alla maggiore sicurezza per quanti vi si trasferirono in particolare dal vicino territorio di San Giovanni Voltaia vecchia, da cui riprende il nome.

I monumenti di Voltaia a Montepulciano

Al centro della Contrada di Voltaia, cuore pulsante di questa comunità, c’è la Chiesa di San Bartolomeo, costruita nel 1236 su di una cappella preesistente in uso ai contradaioli, come risulta da alcuni documenti risalenti al 1195.

Chiesa del Gesù a Montepulciano

Credits: ho visto nina volare [CC BY-SA 2.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0)], via Flickr

Di grande importanza è anche la Chiesa del Gesù, edificata tra la fine del Seicento e i primi del Settecento e nel cui locale sottostante, che con i suoi ventotto archi riuniti al centro occupa una superficie tale a quella della stessa chiesa, si svolge l’attività associativa e di ritrovo della Contrada di Voltaia. Tra gli artisti che contribuirono alla bellezza di questa chiesa fatta costruire dai Gesuiti ci sono anche i senesi Francesco Notari e Bartolomeo Mazzuoli.

Non solo Bravio: i riconoscimenti della contrada di Voltaia

Contrade di Montepulciano

Credits: www.facebook.com/pg/contradadivoltaia/photos

Il Panno del Bravio delle Botti 2019, dedicato ai 50 anni dallo sbarco del primo uomo sulla Luna e realizzato dall’artista Stefano Palermo è andato a Voltaia che si è confermata per la sesta volta vincitrice di questa gara tra le otto contrade di Montepulciano.

Bravio delle Botti Montepulciano

Credits: www.facebook.com/bravio.montepulciano/photos

Sono però numerosi i risultati positivi di questa contrada negli ultimi anni, come nella competizione A tavola con il Nobile ideata dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano e dal giornalista Bruno Gambacorta. Infatti, nell’edizione 2017, a tema formaggio Pecorino, Voltaia ha trionfato con il piatto Cappello del Pastore: raviolo con ripieno di Pecorino Toscano DOP e pera su una purea di fave con Rigatino stagionato, fiori di zucca e cialda di Pecorino.

Nel 2018, la Contrada di Voltaia si è aggiudicata il premio Arca d’Argento per il miglior corteo storico durante la settimana del Bravio oltre alla gara dei Piccoli Spingitori del Bravio delle Botti per la categoria allievi. Nel 2011, gli sbandieratori della Contrada di Voltaia sono stati premiati come i migliori di Montepulciano.

Contrade di Montepulciano

Credits: By Thomas Angermann [CC BY-SA 2.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.0)], via Flickr

Sito della contrada: www.contradadivoltaia.it


Facebook

Newsletter

Iscriviti subito per ricevere tutte le ultime novità, le nostre promozioni esclusive e un coupon sconto del 10%!